interventi sul forum di Marco Roccati

2013-01-24 18:56:58riserva della vaudain risposta a questo messaggio
capito...però in questo caso,come mai questo decreto non è valido??La riserva della vauda è un sito d'importanza comunitaria oltre ad essere appunto una riserva regionale.Eppure,passando per San Francesco al campo,mi sono accorto che hanno già cominciato a trivellare il  terreno per verificare la presenza di eventuali ordigni,per la posa dei pannelli fotovoltaici.Quindi si passa da parco della vauda ,a parco fotovoltaico.Questa sembra essere l'importanza della legge sulle aree protette in Italia.Si tratta pur sempre di un territoro militare,ancora oggi quei terreni  appartengono ai militari.In questo link ci sono interessanti osservazioni su cosa sia successo al demanio militare guidato dal ministro La Russa.Pare che l'abbiamo privatizzato in parte,e abbiamo dato il Via libera per far fruttare i patrimoni militari.

http://www.ficiesse.it/public/1563_difesa spa.PDF

L'impianto iniziale aveva dimensioni enormi,praticamente distruggeva la riserva nella zona di lombardore.

Poi ,da quanto ho letto, hanno trovato la pianta caratteristica della brughiera il brugo.Cosi hanno deciso di spalmare questo impianto su tutti i comuni ch fanno parte della riserva.


Ma la legge sulle aree protette dov'è????????

2013-01-23 19:55:11Chissà se ,prima o poi,anche la mandria farà questa fineiniziata la discussione

2012-03-27 22:07:38Pedemontanainiziata la discussione
Anche se il sindaco è contrario all'opera,la possibilità di costruire parte della pedemontana nel basso la cassa è sempre più vicina.I vincoli dei parchi non contano praticamente nulla .E'uscito da poco un articolo di giornale riguardo la riserva della vauda che purtroppo ,dal 2012 ha perso settanta ettari proprio per permettere la costruzione di questa maledetta pedemontana.Spero che ,al contrario del comune di san carlo canavese,il comune e la gente di la cassa ,possa opporsi in maniera più netta,e una volta per tutte,rigettare il progetto,escludendo definitivamente il passaggio di una strada in quell'angolo di paradiso.




2012-02-20 20:02:11Referendum sulla cacciainiziata la discussione
Una piccola riflessione..la caccia...perchè ?
In primavera ci sarà il referendum contro la caccia in piemonte che ridurrà drasticamente l'attività venatoria.
A quanto pare è arrivata l'ora dopo 25 anni mi pare di attesa si andrà finalmente al voto.
Non sono un vegetariano lo ammetto, mangio la carne come i cacciatori. Frequento spesso i boschi, da solo, mi piace, mi rilassa, mi ricorda come ha detto Celentano che la vita non è solo  spread, economia, strade, macchine, crescita, pil, sviluppo, cemento.
Li ho incontrati più volte, i cacciatori, e devo ammettere che non mi piacciono. Non mi piace l'idea che ci sia gente che si diverte in questo modo.
E' vero il lavoro sporco lo faccio fare agli altri, visto che anche io la carne la mangio. I maiali vengono sgozzati vivi nei mattatoi, li ho visti e da questo punto di vista preferirei che li uccidessero i cacciatori. Abbiamo creato un sistema industriale basato su esseri che respirano, che giocano, che si lamentano e forse che piangono. E'davvero uno schifo. Quando ho visto da dove arriva la carne che mi mangio, sono stato male tre giorni. In quel momento avrei voluto essere milionario e comprarmi tutti quei maiali e quei polli per mettermeli in giardino, come animali da compagnia. Il punto è che c'è già sto schifo, purtroppo è cosi , perchè aggiungerne altro? perchè permettiamo alla gente di divertirsi cosi? La caccia è puro divertimento, non è uno sport, non è una passione,è puro divertimento.
A me sinceramente l'idea che ci sia gente che si diverte cosi non mi piace per niente, potrebbero essere dei "malati" da curare per quanto ne so io. L'ambiente naturale è sempre meno, l'habitat dei selvatici è costantemente in diminuzione.
La caccia è una cosa assurda.
Sono un appassionato di lupi, leggo spesso quello che scrivono i cacciatori al riguardo sui loro blog e devo dire che sono tremendi. Sono spaventati dal ritorno del lupo sulle alpi perchè gli ruba le prede, ma ci rendiamo conto!??!?!?!
La caccia alla volpe. La volpe che io sappia non si mangia...ma allora perchè?perchè ci sono opere di contenimento sulla volpe? Chi decide quante volpi devono vivere? Roba da matti. Questa cosa è inaccettabile .L'attuale assessore caccia e pesca del piemonte Claudio Sacchetto leghista convinto, preme perchè i lupi vengano abbattuti il prima  possibile e i cacciatori anche. Inoltre ha allargato l'attività venatoria nelle zone di salvaguardia come lo stura, la dora, il sangone e la cosa più deprimente contro la fauna alpina. Vuole introdurre la possibilità di cacciare con l' arco e nei parchi pagando un ticket. Questa persona attualmente è assessore regionale caccia e pesca della regione Piemonte. Il diritto dei cacciatori qui si spegne, qui inizia il divertimento di megalomani armati che vanno in giro a cercare ad ammazzare quello che io ogni volta che faccio un escursione spero di vedere: un animale selvatico in libertà. Li descrivono come le sentinelle della foresta, oppure i guardiani dei boschi...secondo voi quando sparano raccolgono la cartuccia!?! Vi posso assicurare che lo fa uno su dieci. Secondo voi conoscono le specie protette?? Io credo proprio di no. Il mondo è cambiato. La caccia era una necessità, era l'unica possibilità di sopravvivenza, ora non più. Non è più accettabile.
Il referendum offrirà protezione a 25 specie di mammiferi, tra cui la volpe. Speriamo di raggiungere il quorum!

Mi farebbe piacere sapere cosa ne pensate ...  
Vi segnalo la pagina facebook che ho appena scoperto:http://www.facebook.com/referendumcacciapiemonte 
inoltre vi segnalo un sito interessante http://cacciastop.org/2011/02/17/in-piemonte-si-votera-sulla-caccia/
Ciao Marco
2011-10-18 18:17:41Piano regolatoreiniziata la discussione
Qulacuno c'è!!

I Comuni che dicono «basta così»
Piani regolatori a crescita zero Stop a permessi per costruzioni su terreno vergine o varianti per rendere edificabile un terreno agricolo   Il piano di Milano Santa Giulia, ad alto consumo di territorio Il piano di Milano Santa Giulia, ad alto consumo di territorio  MILANO - Un nuovo quartiere di villette che porta in dote al Comune una strada e due rotonde. Oppure un centro commerciale che frutterà una pista ciclabile, una piscina, magari un asilo. Come si comportano i Comuni, quando non hanno abbastanza soldi e hanno bisogno di opere pubbliche? Quasi sempre cercano di ottenerli con gli oneri di urbanizzazione. In Lombardia, invece, c'è chi ha fatto una scelta controcorrente. Sono i Comuni di Cassinetta di Lugagnano, Solza, Pregnana Milanese, Ozzero e Ronco Briantino. Questi cinque centri, tutti sotto i 10 mila abitanti, hanno adottato un piano regolatore «a crescita zero». Ovvero, un piano che non concede più costruzioni su terreno vergine, né permette di fare varianti per rendere un terreno agricolo edificabile. Si può costruire solo sull'esistente o sulle aree dismesse e si fanno eccezioni solo per le aziende situate nella zona industriale e che abbiano necessità di espandersi, perché questo giova al mercato del lavoro.   STOP ALLE COSTRUZIONI – Pioniere in questo campo è stato il Comune di Cassinetta di Lugagnano, piccolo centro di 1.800 abitanti sul Naviglio Grande, nel Parco del Ticino. Qui il piano di governo del territorio (Pgt) «a crescita zero» è in vigore dal 2007. «Volevamo svincolare il futuro del nostro territorio dalle esigenze di bilancio. In Italia la pianificazione urbanistica è pressoché assente, e dove non vi sono regole a garanzia dell'interesse collettivo, prevalgono gli interessi di pochi, di chi domina il mercato», spiega il sindaco e blogger Domenico Finiguerra, che in questi anni si è dedicato anche alla fondazione di un movimento nazionale contro il consumo di territorio. «È un meccanismo deleterio, che permette di finanziare i servizi ai cittadini con l'edilizia. Si tratta però di entrate una tantum e siccome il territorio non è infinito, prima o poi termineranno». RISPARMIO, GARE E MATRIMONI – Ma come si fa a tenere in piedi un bilancio rinunciando a una fonte di introito così importante? Con rinunce a ciò che non è indispensabile (niente staff per il sindaco, niente auto comunali, niente eventi se non sono sponsorizzati) e poi dedicando molto tempo alla stesura di progetti per la partecipazione a bandi di finanziamento pubblici e privati. «Solo per la nuova scuola dell'infanzia abbiamo acceso un mutuo da un milione di euro, coperto con l'aumento di un punto dell'Ici sulle seconde case, sui capannoni e sulle attività produttive. Una sorta di tassa di scopo», spiega Finiguerra. La fonte di introito più originale a Cassinetta è però quella dei matrimoni: in Comune ci si può sposare anche a mezzanotte, e sindaco e consiglieri vanno a celebrare le nozze ovunque gli sposi vogliano: il paese è pieno di ville settecentesche sul Naviglio che possono essere affittate per il ricevimento. Ovviamente, le tariffe sono elevate, ma questo ha portato nelle casse comunali quasi 20 mila euro l'anno scorso. LE CRITICHE E IL PARERE DEI COSTRUTTORI – «Un piano simile può tenere in piedi un paesello, ma non può funzionare in una città». È un piano «bello nell'idea, ma irrealizzabile». «È solo una moda che passerà». Queste le critiche più frequenti che i Comuni si sono trovati ad affrontare. Anche la Provincia di Torino, tuttavia, ha recentemente adottato un piano territoriale di coordinamento provinciale (l'equivalente del Pgt, ma a livello di provincia) che cerca di limitare il consumo di suolo e norme simili sono la normalità in Germania. «Se lo fa Monaco di Baviera non vedo perché non può riuscirci una città italiana», ribatte Finiguerra. «È un tentativo di frenare la conurbazione, che invece nei dintorni di Milano sta diventando un fenomeno inarrestabile». D'altronde, sulla necessità di frenare la conurbazione è intervenuto più volte anche il presidente dell'Ance (Associazione nazionale costruttori edili) Paolo Buzzetti. «Vi è bisogno di una visione strategica a medio-lungo termine dello sviluppo del territorio urbano», ha spiegato Buzzetti agli stati generali delle costruzioni. «Occorrono nuovi meccanismi urbanistici che rendano possibili, anche da un punto di vista economico, le operazioni di riqualificazione urbana, gli interventi di demolizione e ricostruzione e di sostituzione. E considerata la scarsezza di risorse pubbliche devono, per forza, rinvenirsi processi virtuosi con il coinvolgimento dei privati». In pratica, è necessario «il passaggio da una cultura di espansione a una cultura di riqualificazione». Sempre secondo l'Ance, il 2010 ha segnato per il terzo anno consecutivo una riduzione nel settore delle costruzioni, che dal 2008 a oggi ha perso il 17 per cento del mercato. IL MOVIMENTO «STOP AL CONSUMO DI TERRITORIO» - In Italia spariscono ogni anno 500 chilometri quadrati di suolo. Inoltre, si stima che esistano almeno 2 milioni e mezzo di case vuote. Sulla base di questi dati è nato il movimento nazionale Stop al consumo del territorio, la cui assemblea costituente si terrà sabato 29 ottobre a Cassinetta di Lugagnano. Al movimento aderiscono molte associazioni, tra cui anche Slow Food. L'obiettivo è lanciare la campagna «Salviamo il paesaggio» con anche una proposta di legge popolare per cambiare le cose. Giovanna Maria Fagnani
2010-06-17 17:29:57Informazioniiniziata la discussione
Ciao a tutti!!
Sono Marco un nuovo membro..

Sono davvero contento che ci sia un sito sul grande patrimonio ambientale che avete al La Cassa!!

Io sono di Mappano , attraverso spesso la zona del Basso La Cassa..è davvero un posto magico..

sono stato tutto il pomeriggio a guardare le stupende foto che sono state fatte nella zona umida..che sottolineo ,sono davvero bellissime!

Mi chiedevo se la zona ,facendo parte del preparco della mandria,sia controllata dai guardiaparco,perchè mi è capitato di imbattermi in discariche abusive e in persone che attraversano la zona con la macchina!

Risultato ,dai un'occhiata al Ceronda per scorcere qualche pesciolino e trovi tracce di olio e chissà cos'altro!!

Inoltre ero curioso di sapere se ,in questa zona fosse presente il capriolo...io ci vengo spesso ,ma purtroppo non mi è mai successo di riuscire a vederlo!

 

Ricerca personalizzata
Ultime attività
Qualcuno... ?
Stephanosky
20 febbraio 2018, 12:04
31 maggio 2017
 
31 maggio 2017, 23:38
30 maggio 2017
 
30 maggio 2017, 16:21
i lavori di marzo
Luca_Amateis
28 marzo 2017, 12:35
Beach Volley!!!
 
20 giugno 2016, 08:59
Biblioteca: che si fa?
Laura LaLunga
13 giugno 2016, 15:49
Calendario Calcetto
 
3 giugno 2016, 11:44
Squadre Calcetto 2016
 
3 giugno 2016, 11:29
Volantino 2016
 
2 maggio 2016, 11:27
Ordine Iris Bio
 
22 aprile 2016, 09:16
Ti porterò lontano
 
23 dicembre 2015, 16:14
a viso aperto.
italo
27 ottobre 2015, 16:19
segreti
fabri
27 ottobre 2015, 14:38
70 anni orsono
biagio
16 settembre 2015, 20:49
Classifica finale "La Cassa Nel Pallone 2015" Calcio a 5
 
21 luglio 2015, 11:59
Risultati classifica Calcio 5
 
2 luglio 2015, 08:51
Calendario Squadre Calcio a 5
 
2 luglio 2015, 08:24
mercatino del riuso
biagio
27 giugno 2015, 09:55
Fasi Finali Beach Volley
 
26 giugno 2015, 15:12
Risultati e classifica Beach
 
19 giugno 2015, 13:45
Calendario e squadre Beach Volley
Morg4n80
16 giugno 2015, 16:00
Calendario e squadre Beach Volley
ghindo
16 giugno 2015, 15:54
Calendario e squadre Beach Volley
 
12 giugno 2015, 08:19
La Cassa Nel Pallone 2015
ghindo
10 giugno 2015, 14:42
La Cassa Nel Pallone 2015
Morg4n80
10 giugno 2015, 14:40
La Cassa Nel Pallone 2015
 
8 giugno 2015, 13:58
e se scoprissimo che esiste la reincarnazione
biagio
30 aprile 2015, 08:46
errore mortale
italo
28 aprile 2015, 23:28
La spiritualità dell'Insieme
biagio
5 aprile 2015, 20:04
un pensiero positivo dalla Valle di Susa
biagio
22 marzo 2015, 18:44
ero interessato
marco
6 marzo 2015, 09:57
salutiamo con gioia un nuovo Barberis
biagio
19 febbraio 2015, 14:56
cosa serve pagare una tessera da 20 euro
biagio
13 febbraio 2015, 14:02
la mancanza di soccorso è un reato
biagio
6 febbraio 2015, 09:20
Riporto la dicitura della Gazzetta Ufficiale
biagio
4 febbraio 2015, 14:34
Caro Marco c'è veramente di che essere preoccupati
biagio
2 febbraio 2015, 18:29
Riapre la cava di Varisella?
italo
2 febbraio 2015, 18:08
ambulatorio
marco
2 febbraio 2015, 11:35
la mia generazione ha toppato
biagio
28 gennaio 2015, 20:54
Riapre la cava di Varisella?
italo
28 gennaio 2015, 11:02
mappa | versione per la stampa | versione ad alta accessibilità | photo gallery | dove siamo | RSS
Valid XHTML 1.0! Valid CSS! RSS Linkomm - SEO Web Agency Torino Customizer